LA NOSTRA STORIA

Agricoltura Capodarco nasce nel 1978 da una emanazione della Comunità Capodarco di Roma.

Don Franco Monterubbianesi, il Fondatore della Comunità, insieme con alcune persone portatrici di handicap fisico, crea un gruppo-famiglia a Grottaferrata, su un terreno (con casale e zone di servizio) donato dalle Suore Francescane Missionarie di Maria.

Il Gruppo guidato operativamente da Milly e da suo marito, persone disabili di grande umanità e spessore culturale, intraprende, con l’aiuto di numerosi volontari ed obiettori di coscienza, l’attività agricola, con l’intento di creare uno spazio di vita e di lavoro “normale” e non una cornice di esclusivo assistenzialismo.

Successivamente, all’inizio degli anni 2000, si è avviato un impegnativo processo di cambiamento basato sullo sviluppo ed integrazione delle attività sempre più orientato a ciò che oggi viene definito Agricoltura Sociale, dove la multifunzionalità operativa ed il perseguimento degli obiettivi sociali hanno fornito la spinta ed il supporto al raggiungimento della piena autonomia.

SCARICA I PDF
La_Storia_di_una_Vita1           La_Storia_di_una_Vita2

Slide background

"Tendere la mano vuol dire raccogliere buoni frutti"

Slide background

"Tendere la mano vuol dire raccogliere buoni frutti"

Slide background

"Tendere la mano vuol dire raccogliere buoni frutti"

Slide background

"Tendere la mano vuol dire raccogliere buoni frutti"

Slide background

"Tendere la mano vuol dire raccogliere buoni frutti"

Slide background

"Tendere la mano vuol dire raccogliere buoni frutti"

Agricoltura Capodarco è una cooperativa sociale di tipo B che si è insediata nel territorio di Grottaferrata più di 30 anni fa.
Sorta intorno ad un piccolo nucleo di soci della Comunità Capodarco di Roma, è divenuta negli anni parte integrante del tessuto sociale e produttivo del territorio”.

La Fattoria Sociale “Tenuta della Mistica” è collocata in uno degli scorci più belli della campagna romana, all’interno della splendida cornice della Tenuta della Mistica. La Fattoria nasce su terreni pubblici assegnati da Roma Capitale, esempio virtuoso di collaborazione e sinergia tra enti locali e terzo settore e imprese sociali.